Lo stradarolo

Strädarö

Stradino; stradaiuolo; operaio addetto alla manutenzione delle strade, che spesso abitava la casa cantoniera. Si occupava di scavare fossi, arginare e controllare se fossero ben ristorati, inoltre teneva sgombre le strade e ne faceva la manutenzione.

PARENTESI STORICA

L’asfaltatura delle strade cittadine

Nella prima metà degli anni trenta del secolo scorso le vie di Fidenza vennero gradualmente asfaltate con catrame «fatto in casa»: una opportunità che premiava la produzione di una fabbrica «borghigiana» nel settore.

Nella foto siamo sull’antico tracciato della Via Emilia nella parte orientale della città.

Gudrón

Catrame, pece, asfalto, bitume. Gudrón è un gallicismo che risale al moderno «goudron» francese. A Borgo san Donnino e poi anche a Fidenza era il nome che Borgo dava alla sua storica fabbrica dove si distillava il catrame: la C.L.E.D.C.A. fondata nel 1888 e dove lavorarono molti Borghigiani. In seguito la ragione sociale diventò Carbochimica.

Negarfüm

Pigmento, prodotto dalla combustione incompleta di prodotti petroliferi pesanti quali, catrame di carbone fossile. È usato per la preparazione di inchiostri, vernici, carta-carbone e come rafforzante della gomma e di materie plastiche. Era prodotto nello stabilimento chiamato Gudrón poi C.L.E.D.C.A. poi Carbochimica.

Pegla/ón

Pece liquida; pece da calzolaio; catrame; resina/pece di qualità più scadente per calafatare le navi; cosa attaccaticcia.